ospitalita

Home

 

GOLA UP!

 

 

Gola Up! È un percorso alpinistico tracciato nelle forre del torrente Scerscen, subito a monte della località Campo Franscia.

L’avventura inizia con una calata di 40 mt in corda doppia ancorandosi ad un masso ciclopico a strapiombo sulla gola. Si prosegue poi lungo corde fisse, zip-line e brevi tratti da percorre a piedi o con facile arrampicata fino ad uscire dalla forra presso una briglia posta lungo il greto del torrente dalla quale, verso sinistra ci si riporta sul sentiero d’accesso.

 

Una proposta stimolante quelle che tempo fa Jacopo Merizzi e Mario Vannuccini, a nome anche di altre Guide Alpine, avevano lanciato all'amministrazione comunale di Lanzada: attrezzare una discesa mozzafiato nelle gole del torrente Scerscen in Valmalenco, ai piedi del Bernina, nel cuore delle Alpi Centrali.

Come rifiutare tale "sfida", che oltretutto vedevamo come un'occasione di valorizzazione di una splendida conca malenca quale quella di Campo Franscia?

E quindi eccoci insieme oggi a presentare Gola Up!, nuovo e affascinante percorso alpinistico tracciato nelle forre del torrente Scerscen che consente di scendere il torrente sospesi, a filo d'acqua, senza toccarla, in un ambiente dai riflessi e dai colori unici.

Come amministrazione comunale siamo convinti che questa nuova iniziativa si aggiunge come tassello importante alle sempre più variegate possibilità di svago della Valmalenco, unendo una sana attività sportiva che non richiede particolare preparazione fisica e adatta a tutte le età alla conoscenza di angoli tra i più suggestivi al mondo, dove i giochi di luce del sole, del cielo, dell'acqua e della terra si confondono creando un'atmosfera particolare e regalando a ciascuno un'esperienza unica.

 

Il tutto con una buona sicurezza, da soli per chi ha le sufficienti conoscenze tecniche o in compagnia della Guide Alpine della Valmalenco.

 

Il comune di Lanzada ha accettato la "sfida" di Jacopo e Mario, ora, con piacere, la rilancia a voi!!

 

Marco Negrini, sindaco di Lanzada

 

 

Ho sempre avuto la passione per l’esplorazione, la ricerca la scoperta

Sui “dossi” di Campo Franscia ho risalito la gola di Val Brutta, esplorato il Cormor e risalito approfittando di un inverno insolitamente gelido nel 2001 anche la gola dello Scerscen. Tutto era gelato, bianco, cristallizzato, fermo. Risalendo la stretta gola tra marmitte dei giganti scavate nella roccia verde seguendo un luminoso sentiero di ghiaccio mi sono trovato ad osservare dal basso un insolito quanto incredibile ponte naturale formato da un masso sospeso tra le sue sponde.

L’estate successiva ho indossato una muta e mi sono calato da questo ponte naturale ripercorrendo la gola in discesa come fosse un percorso di canyoning: bellissimo ma pericoloso, troppo pericoloso per via della forte portata d’acqua e delle numerose cascate che si susseguono.

Ma questo breve canyon ha un paesaggio veramente suggestivo e spettacolare per non essere condiviso…

Ecco perché mi è nata l’idea di proporre all’Amministrazione di Lanzada di attrezzare un percorso alpinistico a basso impatto ambientale che potesse essere utilizzato per una discesa fuori dall’acqua.

Grazie alla sensibilità di Marco Negrini, con il solido aiuto di Roberto Agnelli e del collega guida alpina Mario Vanuccini, abbiamo predisposto questo vertiginoso percorso che non vuole essere un parco avventura né una ferrata attrezzata per una facile frequentazione, ma un piccolo stratagemma “alpinistico” per entrare in un mondo naturale davvero insolito, spettacolare e di grande energia.

Il mio pensiero?

 

Che GolaUp! Possa essere un momento di gioia e di emozione con la natura più esclusi

 

Jacopo Merizzi, Guida Alpina

 

Condividi