attrazioni e sport

Attrazioni e sport > parco delle Orobie Valtellinesi e riserve

 

RISERVA NATURALE DELLE PIRAMIDI DI POSTALESIO

Istituita nel 1983 con la Legge R. N° 86, ha lo scopo di tutelare la naturale evoluzione del fenomeno. Le 'Piramidi di erosione' si manifestano in concomitanza e in combinazione di una serie di fattori geologici, ambientali e climatici particolari.

 

riserva naturale delle piramidi di postalesio

La Riserva

L'area, sul versante solivo della media Valtellina in un ambito compreso tra i 700 e gli 800 metri di altitudine in località "Il Prato", é costituita da un piccolo deposito morenico con detriti di diversa dimensione. Proprio qui si manifesta il fenomeno delle "Piramidi di terra". L'esistenza delle vallecole scavate tra le piramidi crea un particolare microclima che permette lo sviluppo di un fitto bosco con la presenza contemporanea di specie di climi freddi, tra cui larice, abete rosso, abete bianco, pino silvestre; accanto a specie che prediligono climi più caldi.

La Regione Lombardia, vista la particolarità e la rarità del fenomeno, ha istituito nel 1983 con la Legge R. n° 86 "La Riserva Naturale delle Piramidi di Postalesio" allo scopo di tutelarne la naturale evoluzione ed evitare che comportamenti irrispettuosi dell'uomo potessero comprometterne il fascino.

Oltre alle 7 Piramidi principali, è possibile osservare anche nuove Piramidi in fase di formazione e vi sono esempi di depositi morenici che preludono alla formazione di altre Piramidi. Inoltre numerosi massi affioranti dal terreno, che in un futuro prossimo potranno fungere da "Cappello" di nuove Piramidi.

riserva anturale delle piramidi di postalesio

Le Piramidi

Il fenomeno delle "Piramidi di erosione", localmente chiamate "Pilun", si manifesta solo in concomitanza e in combinazione di una serie di fattori geologici, ambientali e climatici particolari.
La prima azione erosiva è esercitata dall'acqua piovana che, cadendo, erode e sgretola il terreno costituto da detriti, lasciando integri soltanto i massi compatti. Si assiste così alla"nascita" di queste colonne sormontate da massi di diverse dimensioni. Questo processo è tutt' oggi attivo, infatti, accanto a quelle esistenti, si possono scorgere alcune formazioni allo stadio iniziale.

 

 

 

 

Condividi