• Enogastronomia

Miele

Oggi la passione per l'affascinante mondo delle api vede la presenza pressoché esclusiva di piccole o minuscole realtà aziendali, che sopra i 1.000 metri di altezza producono, in tutta la Valtellina, un miele davvero eccellente.

Si tratta di un prodotto che sposa la corposità dei mieli di valle con il più rarefatto gusto di quelli di alta montagna, con la presenza di una vena di mieli di tiglio che fornisce una particolare nota balsamica. La produzione è incentrata prevalentemente sul miele millefiori, mentre tra i monoflorali spicca per importanza e pregio quello di rododendro. Tutti i mieli di Valtellina sono garantiti dall'Associazione Produttori Apistici della Provincia di Sondrio.

Il miele millefiori prodotto in Valtellina ha caratteristiche organolettiche che, pur variando a seconda della località, delle annate e del raccolto, mantiene un bouquet e un aroma particolare che creano un filo conduttore tra le varie zone della provincia.   Gustose e fantasiose sono  ad esempio le piccole partite di miele prodotto nei pressi dei vigneti, mentre ancor più ricco e composto di profumi è il miele prodotto sul versante orobico, dove il sottobosco ombroso e fresco durante tutta la stagione estiva apre il suo meraviglioso scrigno alle api.

 

Dello stesso tema

Taroz

Valtellina
  • Enogastronomia
Taroz

Cotizza

Berbenno di Valtellina
  • Enogastronomia
Cotizza

Polenta Cropa

Val d'Arigna
  • Enogastronomia
Polenta Cropa

Formaggi tipici

Dagli alpeggi, dove gli animali pascolano liberi nutrendosi di erbe alpine, nascono formaggi unici come Bitto, Casera e Scimudin.
  • Enogastronomia
Formaggi tipici

Gnocchi con i "cucul"

Valmalenco
  • Enogastronomia
Gnocchi con i

Bresaola

Uno dei prodotti simbolo della Valtellina, ottenuto attraverso il metodo di conservazione della carne mediante salatura ed essiccamento.
  • Enogastronomia
Bresaola

La strada del vino e dei sapori

Si tratta di un percorso affascinante, alla scoperta dei produttori del Nebbiolo delle Alpi
  • Enogastronomia
La strada del vino e dei sapori

Piode e Lavecc

Le montagne in Valmalenco non fanno solo la felicità degli amanti delle attività all'aria aperta, ma anche dei golosi.
  • Enogastronomia
Piode e Lavecc

La scuola...in forma - A scuola di montagna

Viaggio presso aziende agricole della provincia di Sondrio alla scoperta del ciclo del latte e della lavorazione dei suoi derivati
  • Enogastronomia
La scuola...in forma - A scuola di montagna

Minestra di ortiche

Valmalenco
  • Enogastronomia
Minestra di ortiche

Rüsümada

Valtellina
  • Enogastronomia
Rüsümada

Costine al lavécc

Valmalenco
  • Enogastronomia
Costine al lavécc

Pizzoccheri

Il piatto principe della cucina valtellinese da alcuni anni è tutelato e valorizzato dall'Accademia del Pizzocchero di Teglio che ne ha codificato la ricetta e promosso l'immagine in Italia e nel mondo.
  • Enogastronomia
Pizzoccheri

Cunsc

Valmalenco
  • Enogastronomia
Cunsc

Castagne

Sondrio e i comuni intorno sono alla quota ideale per la raccolta delle castagne.
  • Enogastronomia
Castagne

Mele

La coltivazione delle mele in Valtellina risale a tempi remoti, ma è dagli anni '50 che ha assunto le dimensioni che oggi conosciamo, arricchendo di colori e profumi il fondovalle valtellinese da Sondrio al Tiranese.
  • Enogastronomia
Mele

Oss de Mòrd

Lanzada
  • Enogastronomia
Oss de Mòrd

Vino

La coltivazione dei vigneti risale ad epoche antichissime ed ha plasmato il territorio, dando vita al panorama unico dei terrazzamenti.
  • Enogastronomia
Vino

Formaggio e miele - A scuola di montagna

Laboratorio di scoperta del ciclo produttivo e di lavorazione di latte e miele
  • Enogastronomia
Formaggio e miele - A scuola di montagna

Miele

L'apicoltura vanta tradizioni secolari in Valtellina, tanto che nell'antichità il miele veniva usato come moneta nei rapporti commerciali, quasi si trattasse di un oro liquido.
  • Enogastronomia
Miele