• Enogastronomia

Piode e Lavecc

Le montagne in Valmalenco non fanno solo la felicità degli amanti delle attività all'aria aperta, ma anche dei golosi.

Le montagne in Valmalenco non fanno solo la felicità degli amanti delle attività all'aria aperta, ma anche dei golosi: qui dalla pietra nascono piode e lavecc.

Il lavecc è una pentola in pietra ollare lavorata al tornio le cui origini risalgono all'età del ferro dalle eccezionali proprietà culinarie. La pietra si riscalda molto lentamente e, una volta raggiunta la temperatura voluta, ha la caratteristica di trattenere il calore e mantenerlo costante sfruttando una modesta fonte di calore. I cibi cuociono così lentamente, senza attaccare sul fondo e mantenendo inalterate tutte le caratteristiche organolettiche

Le piode sono invece lastre di pietra ollare o serpentino, ottime per cuocere carne, pesce e verdure senza aggiungere condimenti. Gli alimenti, cuocendo, rilasciano i grassi e i liquidi in eccesso e valorizzano i sapori naturali. La pioda è molto versatile e può essere utilizzata in vari modi: sulla brace, sui fornelli della cucina oppure riscaldate in forno.

Dello stesso tema

Oss de Mòrd

Lanzada
  • Enogastronomia
Oss de Mòrd

Costine al lavécc

Valmalenco
  • Enogastronomia
Costine al lavécc

Taroz

Valtellina
  • Enogastronomia
Taroz

Formaggio e miele - A scuola di montagna

Laboratorio di scoperta del ciclo produttivo e di lavorazione di latte e miele
  • Enogastronomia
Formaggio e miele - A scuola di montagna

Castagne

Sondrio e i comuni intorno sono alla quota ideale per la raccolta delle castagne.
  • Enogastronomia
Castagne

Ris e Revertis

Castello dell'Acqua
  • Enogastronomia
Ris e Revertis

Cunsc

Valmalenco
  • Enogastronomia
Cunsc

Mele

La coltivazione delle mele in Valtellina risale a tempi remoti, ma è dagli anni '50 che ha assunto le dimensioni che oggi conosciamo, arricchendo di colori e profumi il fondovalle valtellinese da Sondrio al Tiranese.
  • Enogastronomia
Mele

Formaggi tipici

Dagli alpeggi, dove gli animali pascolano liberi nutrendosi di erbe alpine, nascono formaggi unici come Bitto, Casera e Scimudin.
  • Enogastronomia
Formaggi tipici

Vino

La coltivazione dei vigneti risale ad epoche antichissime ed ha plasmato il territorio, dando vita al panorama unico dei terrazzamenti.
  • Enogastronomia
Vino

La strada del vino e dei sapori

Si tratta di un percorso affascinante, alla scoperta dei produttori del Nebbiolo delle Alpi
  • Enogastronomia
La strada del vino e dei sapori

Piode e Lavecc

Le montagne in Valmalenco non fanno solo la felicità degli amanti delle attività all'aria aperta, ma anche dei golosi.
  • Enogastronomia
Piode e Lavecc

Pizzoccheri

Il piatto principe della cucina valtellinese da alcuni anni è tutelato e valorizzato dall'Accademia del Pizzocchero di Teglio che ne ha codificato la ricetta e promosso l'immagine in Italia e nel mondo.
  • Enogastronomia
Pizzoccheri

Bresaola

Uno dei prodotti simbolo della Valtellina, ottenuto attraverso il metodo di conservazione della carne mediante salatura ed essiccamento.
  • Enogastronomia
Bresaola

Polenta Cropa

Val d'Arigna
  • Enogastronomia
Polenta Cropa

Ricette di montagna

Alla scoperta della tradizione gastronomica di Sondrio e Valmalenco.
  • Enogastronomia
Ricette di montagna

Rüsümada

Valtellina
  • Enogastronomia
Rüsümada

Cotizza

Berbenno di Valtellina
  • Enogastronomia
Cotizza

Miele

L'apicoltura vanta tradizioni secolari in Valtellina, tanto che nell'antichità il miele veniva usato come moneta nei rapporti commerciali, quasi si trattasse di un oro liquido.
  • Enogastronomia
Miele

Gnocchi con i "cucul"

Valmalenco
  • Enogastronomia
Gnocchi con i